IN VIAGGIO TRA I LIBRI [marzo 2012]

LIBRI E VIAGGIATORI NELLA BIBLIOTECA DEL LICEO CLASSICO-LINGUISTICO
CARLO ALBERTO


 

Novara, 1^marzo – 1^ maggio

 

La piccola mostra che si presenta a studenti e cittadinanza curiosa non ha certo la pretesa di essere esaustiva ma ha l’intento di valorizzare, come avviene già da due anni, attraverso la proposta di piccole mostre “a tema” il patrimonio librario del liceo, in special modo quello del fondo antico, costituito da parte della biblioteca dell’ antico Collegio gesuitico che la nostra scuola ha l’orgoglio di custodire. Anche la mostra attuale, come quella dedicata alla Geografia due anni fa e quella sul 150^anniversario dell’Unità d’Italia dello scorso anno, è costruita essenzialmente attorno a qualche pezzo d’epoca (cinquecentine o opere di pregio del ‘600 o ‘700) per arrivare fino ai giorni nostri, con libri che sono frutto di acquisti recenti o, in qualche caso, di donazioni o prestiti di ex allievi.

Quest’anno si troveranno esposte in particolare una cinquecentina di Giovan Pietro Maffei dedicata alle spedizioni portoghesi nelle In die Orientali, la versione volgarizzata del 1574 della Geografia di Tolomeo (senza geografia non si viaggia, o non si viaggiava….), un’operetta del ‘600 francese che polemizza con Cartesio ricor rendo al racconto di un viagg io immaginario, la monumentale, settecentesca

Histoire générale des voyages(in 18 volumi) e la collezione delle Antiquités di Caylus, padre misconosciuto dell’archeologia moderna e viaggiatore per scopi culturali. Questi, chesono i volumi forse più curiosi o preziosi, vengono esposti in compagnia di al tre edizioni ottocentesche o moderne che cercano di ricostruire i vari aspetti del viaggio fino ai giorni nostri. In alcuni casièstato approntatoun apparato iconografico costituito dalla riproduzione di alcune pagine particolarmente interessanti dei libri più antichi. Un altro scopo della mostra, attraverso il poco che per forza di cose (e di spazio) si espone, è ovviamente, come sempre, quello di attirare l’attenzione anche sul molto che rimane negli armadi ma della cui esistenza si vuole informare l’utenza interessata perché si tratta pur sempre di un patrimonio storico prezioso e degno di attenzione.
La mostra è visitabile al mattino previo appuntamento con l’organizzatrice e responsabile della biblioteca, prof.sa Simonetta Focardi, dalle classi interessate e dagli adulti in orario pomeridiano, sempre su appuntamento, per gruppi che ne facciano eventualmente richiesta alla Segreteria del liceo.

Novara, 20/2/2012

Comments are closed